My Blog

Disattenzione di Unknown

Dunque Unknown, di nuovo per rispondere a te rinvio la narrazione di altri fatti. Prima di tutto se ti RILEGGI IL MIO POST ti ho contraddetto sul tuo presupposto disinteresse per internet e compagnia bella, in riferimento al fatto che avevi letto il mio blog. Mi suona strano che il tuo coinquilino stia lì a minacciarti con il fucile in mano affinchè tu legga quanto scrive la gente. Quanto ti ho risposto è forse troppo duro da doverlo per forza considerare poco intelligente? Su quali basi lo dici? Ti ho semplicemente smontato le accuse e dimostrato con i fatti quanto tu avessi torto, sottolineando però che il mio pensiero deriva dalle esperienze vissute. Da ciò non mi pare si evinca il sottotitolo "io sono una donna di mondo". Fin dall'inizio (impara a leggere le cose con la dovuta attenzione) ho sottolineato che questo blog è come una città, in cui le strade sono le mie scelte, i quartieri gli angoli del mio io e gli abitanti la gente che ha popolato il mio passato e tormenta o allieta il mio presente. Magari un giorno te ne spiego il senso, ma in quanto ho detto risiede anche la spiegazione sul perchè ho aperto questo spazio virtuale.
D'accordo hai vissuto l'esatto opposto di quanto ho raccontato. Perfetto allora posso supporre che FORSE ma ribadisco FORSE sei uno che si allontana dalla massa. Come IO non sono assiociabile alle gallinelle che tu dici di aver conosciuto. Da qui però sorge spontaneo un dubbio. Perchè quando a voi, a te, va male siamo noi le "stronze che vi fanno credere chissà cosa" mentre quando capita al mio sesso è sempre colpa nostra? Come vedi anche in questo caso ti rigiri la frittata ed eviti di assumerti le tue responsabilità. Anche io me ne sto per conto mio ma questo non ci ripara dal conoscere gente sbagliata. Alle volte la si riconosce in tempo e si riesce a cacciarla, altre volte però finiamo impelagati nel fango nostro malgrado. L'unica soluzione al problema sarebbe di darsi a vita da eremita. Potresti seguire il consiglio. Non so di che zona sei in Italia, ma vedrai che un monastero dove stare lo trovi di sicuro. Pensa quanto sarebbe bello per te, niente donne, silenzio e raccoglimento. Non dovrai neanche più preoccuparti delle streghe attentatrici della tua virilità. Sempre che ce ne sia una. E non ho la coda di paglia. La mia risposta è a tono e deriva dalla stanchezza di sorbirmi sempre quella solita solfa, sembra non sappiate dire altro voi uomini quando vi sentite colti sul vivo. Ops...non è che ce l'hai tu la fantomatica coda di paglia? Se fossi felice e sereno non ti saresti prodigato a rispondermi. Altro che risolini del tuo coinquilino.
Sul vestirsi bene invece...ti rinvito a leggerti il post precedente. L'osservazione era relazionata alla tua accusa di "mostrare la mercanzia". Ma come fai a capire sempre male? Sei talmente logorroico da girare intorno alle stesse cose per tempo immemore?
Mi dispiace dirtelo, ma quando affermi di non chiamare uomini i tipi da me incontrati praticamente annulli tutto quanto hai sostenuto in precedenza. Perchè alla fine mi dai pure ragione. Te ne sei accorto? O deve essere qualche tuo amichetto a fartelo notare?
Io sarò anche arrabbiata con il mondo ma tu sei arrabbiato con l'intero genere umano mi sembra. Donne, uomini, mettiamoci pure gli animali e concludiamo con la ciliegina sulla torta. Spratz non è assolutamente isterica, tanto per chiarirci. E se sei sufficientemente educato dovresti chiedere scusa a lei per come te ne sei uscito, visto che vuoi distinguerti dalla massa, e a me per aver dato ad una risposta coerente della risposta non intelligente. Se poi per te intelligente ha un altro significato da quello proprio...alzo le mani e ti regalo un vocabolario!
Con questo concludo la mia seconda arringa. Se continuo di questo passo mi darò al mestiere di avvocato anzichè a quello di scrittrice.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.