My Blog

La solitudine dell'uomo

L'uomo soffre la solitudine come il più grave dei malesseri esistenziali. Ed oggi credo che sia una delle tante bestie insidiate nella società, pronta a fagocitare le sue vittime. Pronta a divorare gli scampoli di luce faticosamente creati dal singolo individuo per non impazzire di nostalgia. Lo stare sola mi spaventa. La possibilità di voltarmi un giorno e di ritrovarmi senza nessuno con cui poter parlare mi annichilisce i sensi, lasciandomi interdetta con il peso del mondo sulle spalle. Quando è così scrivo. Come ora. Scrivo e ascolto musica. Tornando a percepirmi completa.
Un mio racconto è stato pubblicato su questo sito www.atac.roma.it nella sezione del concorso "Hai novanta righe per uscire dall'anonimato". Non so se vincerò ma non mi interessa, non mi aspetto di essere incoronata "migliore di tutti", ma è una soddisfazione in quanto per la natura del testo ritenevo di avere discrete possibilità di essere esclusa. Non è accaduto e ne sono felice. Magari è il primo passo verso il futuro che cerco strenuamente di realizzare. Vi chiedo nuovamente di tenere le dita incrociate per me.
E dunque cosa fate voi quando vi sentite soli? Lottate o vi lasciate abbattere dal devastante senso di oppressione?
Un anticipazione per domani: vi racconterò della mia attività di sceneggiatrice!
"Ovunque uno si trovi, e per quanta illuminazione ci sia intorno, i rapporti interpersonali sono un casino" (John Updike - S.)
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.