My Blog

Un pensiero prima di dormire

Domenica 20 agosto parto per una breve vacanza in Umbria, per cui non potrò aggiornare questo blog. Ecco perchè prima di andarmene a letto ho deciso di scrivere un altro post. C'è il commento di un musicista lasciato dalla sua ragazza. Le sue parole sono quelle di un animo sensibile. Un animo che soffre. Incapace di liberarsi dal peso del dolore e dal vuoto lasciato dall'assenza di lei. Questo mi spinge a chiedermi se vale davvero la pena cedere il proprio cuore a qualcuno, con il rischio di averlo distrutto e calpestato. Quanto possiamo avere bisogno degli altri? Quanto possiamo essere soffocati dalla solitudine? Avete mai visto le persone sedute al ristorante che cenano o pranzano da sole? Io si e non mi piace. E' come se improvvisamente si tramutassero nello specchio umano di sogni spezzati o di promesse lasciate a metà. Nessuno dovrebbe trovarsi a mangiare da solo. Come nessuno dovrebbe dormire terrorizzato dal presente e peggio dal domani. Ma questo è il mondo. E noi dobbiamo accettarlo, imparando a convicerci.
Stasera l'ho trascorsa in compagnia di Florence e sono sempre più concorde nel ritenerla una vera forza della natura. Ho già avuto modo di dire che sta leggendo il mio libro e per il momento ne è soddisfatta. Ma la cosa che mi ha fatto più piacere in assoluto è stata quest'affermazione: "In certe parti si sente proprio che sei tu". Un complimento del genere mi lusinga tantissimo e mi trasmette maggior fiducia nel pormi a diretto contatto con le case editrici. E soprattutto conferma la nascita del mio stile.
Notte a tutti.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.