My Blog

Cronaca di un altro rapporto finito

Stasera ero partita con l'intenzione di scrivere un post improntato sulle maschere e sulla bellezza reale dell'uomo. La bellezza d'animo. Ma poi a questa riflessione se sono aggiunte mille altre.
In particolare quella relativa alle persone cattive, stupide, con scarsa sensibilità e poco cervello. Gente illusa di essere perennemente nel giusto quando in verità naviga in un mare di merda.
Mister B. era il mio fratello acquisito. Compagno di classe alle superiori e spalla su cui piangere nella mia tormentata adolescenza. Un amico vero. Un rapporto così impagabile da convincermi di poterlo avere accanto negli istanti difficili del presente. Mai commesso sbaglio più grande. Perchè lui era interessato esclusivamente a se stesso. Riuscendo nel giro di un attimo a mandare a puttane quindici anni di conoscenza senza avere il coraggio di venire da me a dirmi cosa diavolo gli avevo fatto di grave. Quando si mise con Shamela, amica mia, avevo espresso la necessità di restare fuori dalla loro storia, in virtù del timore di rivivere una situazione passata simile alla loro (amica di una coppia di amici). Da lì sembrava che tutto andasse bene, al di là di qualche screzio iniziale dovuto al mio timore di essere messa da parte. Solo apparentemente superato. Dawson venne infatti a riferirmi la decisione di Mister B. di non volermi più vedere. Da allora tentai ripetutamente di incontrarlo. Ma niente. Silenzio. Silenzio agli sms. Silenzio di fronte al centinaio di email da me scritte. Solo silenzio e un apparente indifferenza. Amareggiata, ferita, stanca per un simile inspiegabile comportamento li cancellai entrambi dalla mia vita. Vicenda conclusa. Uno del genere meritava solo di essere calpestato, come lui aveva calpestato me. Senza ragione.
Oggi, per la serie a volte ritornano, ho saputo da Dawson che il caro Mister B., raggirato da Shamela e dalle sue ossessioni, sostiene di aver chiuso i rapporti per una mia presupposta INTROMISSIONE. Mi domando dove e quando considerando di non averli più visti a seguito dell'inizio della loro relazione assolutista. Problema, questo, mai sollevato. A detta sua dovrei chiedere scusa a sua grazia Shamela. Incommentabile. Lei essere umano marcio dentro e corroso dalla cattiveria. Lui Re dei dementi.
Ma è inutile provare ad obbligarmi ad un'azione simile. Sono nella ragione. Ed oltretutto chi non esiste più può rivolgere i propri vaneggiamenti solo verso il muro di pezza dei suoi castelli di cartone. Io ne resto fuori.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.