My Blog

La capacità di dimenticare

Pensavo di essere diventata brava a cancellare le persone dalla mia vita. Un pò come il personaggio protagonista del libro di Baricco, "Questa storia". Ultimo quando voleva dimenticare qualcuno, lo strappava via da cuore e mente come se nulla fosse. Come se non ci fosse mai stato niente. Nè una parola. Nè un discorso. Restava solamente il vuoto e quella bellissima leggerezza di quando sei in pace con la profondità del tuo io.
Non ho mai preteso una simile capacità, ma almeno navigavo nell'illusione di aver acquisito la forza necessaria per imitarlo. Mi sbagliavo. Ho sempre bisogno di tempo per metabolizzare le cose. E per una buona riuscita è necessario stare alla larga dalla causa. Ora questo non mi è possibile per vari motivi e così ogni volta sono costretta a fronteggiare l'evidenza della realtà. L'evidenza dell'ennesima fregatura. Dell'ennesima speranza spezzata. Dell'ennesima fine per un inizio spento prima ancora di nascere.
In questi casi preferirei dare totalmente spazio all'aggressività e al cinismo perchè sarebbe molto più semplice. L'insensibilità rende l'esistenza di ciascuno individuo meno problematica. E chi se ne frega della solitudine. Vivere in un guscio ti impedisce di portare sulle spalle il fardello delle delusioni.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.