My Blog

Ventenni di oggi e di ieri.

Se volessimo fare una descrizione dei ventenni di oggi, gli aggettivi più adatti ad identificarli sarebbero sicuramente questi:
1- Menefreghisti.
2- Nullafacenti.
3- Annoiati da tutto e da tutti.
4-Fissati solo con la moda e l'aspetto esteriore delle cose.
5- Totalmente inaffidabili.
E l'elenco sarebbe ancora più lungo se solo decidessi di scrivere qui sopra tutte le cose storte che vedo in giro per la città. Questi ragazzini si sentono i padroni del mondo. Pensano di essere chissà chi e di avere "misteriose doti intrinseche", quando invece andando a scavare nel profondo, non hanno praticamente niente. E quei pochi dotati magari di un qualche talento, lo sprecano per adeguarsi al resto della società demente, andando dietro alle mode o ai desideri di vedere la propria faccia sullo schermo televisivo o su qualche anonima rivista. Non sono certo paragonabili alle generazioni degli anni '60 - '70 e '80. Loro si che avevano qualcosa. Lotta per gli ideali politici e per un'affermazione personale. Difesa delle singolari visioni della storia. Sensibilità nei riguardi dei problemi del tempo. Il gusto vero di godersi l'adolescenza, senza dover spendere un patrimonio in un dubbio negozio di abbigliamento, per sentirsi importanti.
Oggi come oggi si assiste alla più totale perdita dei valori. I giovani non credono in Dio eppure alla prima occasione sono pronti a bestemmiarlo come se la propria incapacità di risolvere stupidi problemi, derivasse da Lui. Troppo semplice bimbi. Imparate a vivere e a superare gli ostacoli con le unghie e con i denti. Finitela di scegliere le strade più facili pur di non sprecare un grammo di sudore e di scivolare su un terrapieno, col fondoschiena parato. Guardate chi soffre veramente. Chi ha l'obbligo di non voltare mai le spalle per non finire ammazzato e CRESCETE una buona volta! Una maglietta firmata non vale quanto un'amicizia vera. Un ragazzo ricco ma vuoto, è come una scatola di cioccolatini andata a male. Un Natale senza regali ma con una cartolina ed una frase bene augurale, vale cento volte di più di un'orologio d'oro. E soprattutto riscoprite il piacere delle cose. Siete talmente abituati ad avere tutto e subito da aver completamente dimenticato il reale significato del desiderare qualcosa e la gioia provata quando lo si riesce ad ottenere.
Troppo dura? Non è vero? Smentitemi se ne siete capaci.
N.B.
Tale post non è rivolto a nessuno in particolare. Sono semplici considerazioni derivate dalla mia osservazione del mondo.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.