My Blog

Donne

L'uomo tende a intrappolarsi in una prigione di obblighi e costrizioni. Vive ossessionato dal tempo che passa. Vive frustrato in una condizione esistenziale che lo rende incapace di respirare lentamente, rilassandosi. Ascoltando il proprio cuore e le necessità personali. E se è una madre votata alla famiglia un simile status diviene alla stregua di un paio di manette. Una gabbia dorata in cui si spegne il canto dell'usignolo.
Spesso la donna rinuncia ai suoi sogni in nome del marito e dei figli. Dimentica se stessa per non dimenticare chi la circonda. Ma quanto è giusto tutto questo?
Una simile scelta non è forse causa di crisi profonde e di un incontrollabile senso di frustrazione dovuto allo smarrimento di un'identità conquistata a fatica?
Mi chiedo se sarà mai possibile trovare una soluzione o un compromesso. Per quanto mi riguarda si. E' impensabile relegarsi nel ruolo di mamma o in quello di donna. Si può essere entrambe. L'una non esclude l'altra. Perchè quando accade, quando decidiamo di ignorare il nostro io, precipitiamo in un senso di totale incompiutezza e nulla di ciò che vediamo appare sopportabile.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.