My Blog

I nonni

Essendo sempre più vicini al Natale viene naturale pensare a quanto è accaduto nel corso di questo lungo anno. Alle persone conosciute. A quelle perse. A quelle dimenticate. Nella girandola esistenziale vi sono degli attimi in cui siamo obbligati a fermarci per riflettere su quanto abbiamo vissuto e mentre ricordiamo diveniamo consapevoli di noi stessi e soprattutto degli altri. Torniamo a percepire vecchi dolori. Torniamo a percepire la parte più recondita dell'animo, ascoltando silenzi ammantati di nostalgia.
Chi è stato sempre presente nella mia vita, da quando muovevo i primi passi o mentre tentavo caparbiamente di imparare ad andare in bicicletta, non ci sarà. Ed ogni cosa appare un po' triste. Fatico a scrivere questo, ma desidero lasciare qui un pezzo importante della mia crescita. Un brandello di cuore nel quale è racchiusa parte della mia forza, della determinazione a non arrendersi mai, dell'irruenza figlia del suo stesso sangue. Eredità in totale simbiosi con il mio essere, nè voluta nè cercata perchè nata con me.
Coloro con cui condividiamo ogni singolo attimo del tempo, lasciano indelebili tracce. E ciò che siamo, ciò che diventiamo, lo dobbiamo in gran parte a loro. Ai genitori come ai nonni. In virtù di tale consapevolezza emerge una delle verità più vere. Essere stata accompagnata da lui per 29 anni, è da ritenersi uno dei doni più belli di Dio.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.