My Blog

Epifania: siete stati buoni o cattivi?

La Befana è una tipica figura del folklore di alcune parti d'Italia. Il suo nome deriva dalla parola epifania. Chi vi crede ritiene che faccia visita ai bambini la notte precedente il 6 gennaio per riempire le calze, appositamente lasciate, di caramelle e cioccolatini o carbone. Secondo il racconto popolare, i Re Magi diretti a Betlemme, non riuscendo a trovare la strada chiesero informazioni ad un'anziana. Malgrado le insistenze, affinché li seguisse per far visita a Gesù, la donna non uscì di casa per accompagnarli. In seguito, pentitasi di non essere andata con loro, si mise a cercarli, senza riuscirci, donando dolciumi ai ragazzini che incontrava lungo il cammino.
La festa della Befana deriverebbe da antichi elementi folclorici, recepiti ed adattati dalla tradizione cristiana.
L'origine di questa figura è probabilmente da connettere a tradizioni agrarie pagane. In tal senso l'aspetto da vecchia rappresenterebbe l'anno trascorso, ormai pronto per essere bruciato e dunque per "rinascere". Un'ipotesi suggestiva è quella che collega tale immagine popolare con una celebrazione romana, che si svolgeva in onore di Giano e di Strenia (da cui deriva il termine "strenna") e durante la quale si scambiavano regali.

La Befana vien di Notte
con le scarpe tutte rotte
il cappello alla romana
viva viva la Befana.

Notizie tratte dal sito wikipedia. 
L'immagine è del sito: www.lucky.it
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.