My Blog

Febbre da shopping

Non bastava non avere un compagno accanto ed incontrare solo uomini idioti! Non bastava essere immersi in una società dove la coppia è onnipresente! Ora il single rischia anche di rimanere letteralmente "in mutande" durante la stagione dei saldi, per un'irrefrenabile frenesia all'acquisto facile! E' questo il risultato sconcertante di un'analisi condotta su un campione di soggetti soli a Roma, Milano, Napoli e Torino. Il non dover rendere conto a nessuno delle proprie spese e soprattutto l'assenza di una famiglia a cui badare, sarebbero imput sufficienti a scatenare la voglia di comprare qualsiasi cosa esponga il marchio dello sconto. Dalle cose inutili a quelle necessarie. Praticamente un aprire costante del portafoglio per l'intera durata del mese corrente, destinata a concludersi con un bilancio delle uscite nettamente superiore a quello delle entrate. Un risultato veritiero fino ad un certo punto. Se il tipo o la tipa in questione non hanno una grossa disponibilità economica, dubito fortemente che si lascino prendere da una simile deleteria tendenza. Oltretutto con i tempi correnti le persone restano a vivere tra le mura famigliari sempre più a lungo, spesso fino al matrimonio e se questo non avviene per sempre, salvo cacciata da parte dei genitori. Gli stipendi di un normale lavoratore sono talmente risicati da non consentire il mantenimento di un appartamento. Tra affitti, bollette, spese varie, si vivrebbe perennemente con l'acqua alla gola.
Forse tale cura da shopping è tipica dei ceti benestanti o di chi è comunque "imboccato" dalla mamma e dal papà che provvedono a tutti i bisogni basilari. Personalmente adoro comprare, ma ahimè, sono costretta a ritenermi! Se un giorno avrò un bel patrimonio probabilmente mi legherò le mani da sola!
Foto tratta da Yahoo cinema.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.