My Blog

Osservazione

Leggendo qua e là i vari commenti lasciati nei post precedenti, è emersa una cosa interessante. Nel momento in cui si scrive si è coscienti di essere sottoposti al giudizio delle persone ma contemporaneamente questo stesso giudizio viene temuto ed ogni pensiero espresso, contrario all'autore, è considerato negativamente. Viene tacciato come qualcosa che non ha motivo di esistere perchè il soggetto interessato non può essere oggettivamente conosciuto dagli utenti virtuali. Viceversa chi ha mosso la critica si difende sostenendo di parlare solo in virtù delle parole scritte, esprimendo un'opinione legata al post o al commento fatto, separata quindi dalla persona presa nella sua totalità.
Entrambi i pensieri sono leciti e proprio per questo occorrerebbe considerare la questione nella giusta prospettiva. Quanto si legge qui o altrove, se si tratta di blog personali, è necessariamente legato a sensazioni del momento. Ad una giornata storta. Una delusione. Un incontro andato male. Ci sono miliardi di motivi responsabili dell'andamento dell'umore umano ed internet costituisce un universo assolutamente riduttivo rispetto a quello reale.
Tutti ne sono consapevoli in egual misura. Tutti sanno che quanto si dice è relativo ad un ambito e non alla vita intera. E allora perchè esprimiamo giudizi? La risposta è semplice. Fa parte della nostra natura. Nell'attimo stesso in cui entriamo in contatto con qualcuno, per iscritto o fisicamente, siamo spinti a farci un'idea di lui, a costruirci un'immagine mentale che può essere giusta o sbagliata a seconda dei casi. Non lo possiamo evitare.
L'uomo è nato per interagire. Quando non lo fa annega in una solitudine senza via di scampo. Un'assenza di socialità che può condurlo alla follia.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.