My Blog

Caro diario ti scrivo...

La giornata si è profilata faticosa fin dal mattino tra studio, ginnastica e pranzo da preparare. Ritmo necessariamente accelerato a causa di una sveglia suonata mezz'ora dopo il solito, complice una serata tra "donne di famiglia" conclusasi con una corrente saltata per guasto tecnico del palazzo. Cena preparata in compagnia, chiacchere tipicamente femminili sparse qua e là in un incontro piacevole. Rimembrante per certi versi il film "La neve nel cuore". E' buffo rendersi conto della bellezza di una ricorrenza vissuta semplicemente tra persone, che sebbene vivano separatamente la propria esistenza, presentano notevoli punti in comune. Come se un sottile filo rosso legasse anime e sangue. Avere con me Spratz, ormai una di "casa" (mia madre l'ha espressamente invitata), ha condito il decorso del pasto con il racconto delle nostre avventure romane e qualche "lotta" con l'adorabile panciottina.
Direi che tutto si è svolto perfettamente. E l'emozione di avere tra le mani la semplice ricevuta di ritorno firmata dalla casa editrice, emblema dell'arrivo ormai certo della prima copia di Luis, si è attenuata di molto allontanando le mie classiche insicurezze. Se non saranno loro a voler dare la "possibilità" al mio libro, ci sarà qualcun altro che forse sarà disposto a farlo. I pareri buoni di chi ha avuto modo di leggerlo, d'altronde, mi consentono di sperare positivo.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.