My Blog

Un sogno chiamato America

In questi giorni in cui l'aria dovrebbe farsi tersa, tiepida e serena, l'inverno è piombato su ogni città italiana, rapendo una primavera che se ne stà incastrata chissà dove. Tra corone di spine. Castelli invisibili. Prigioni erette negli antri di luoghi sconosciuti. Niente sole, se non qualche scampolo flebile. Il vento sferza ogni cosa. E starsene qui, da sola, davanti al pc mi suscita un pò di malinconia. Ci sono attimi in cui vorrei essere altrove. Paesi esotici, isole deserte o nello stato che amo di più in assoluto. L'America. La mia più grande aspirazione di viaggiatrice idealizzata. Paese lontano eppure vicino nell'anima. Toccato nell'immersione improvvisa in illusioni fatte ad occhi aperti, davanti a documentari, libri e film. Tale parte di me, somiglia un pò a quel popolo di emigranti che tanti anni prima, in un secolo trascorso, si accalcava sulle navi, gridando alla visione della statua della Libertà, il nome divenuto presto emblema di ogni aspettativa di realizzazione personale.

foto tratta da: www.christian-kurz.de
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.