My Blog

Horror TV

Speculare sul dolore della gente è meschino. Orribile. Condannabile da ogni sacrosanto punto di vista. Eppure oggi la comunicazione di massa, quella fatta attraverso il “tubo catodico” non conosce più limiti. In Olanda hanno appena divulgato la notizia che verrà realizzato un reality show dove il premio sarà un rene. Esatto. Avete capito bene. Un RENE donato da una malata terminale di cancro al cervello che attraverso il classico meccanismo del televoto sceglierà a chi dare il suo organo una volta morta. A leggere questa notizia su Yahoo (fonte DG MAG – il magazine digitale) sono a dir poco inorridita. Come si fa a concepire solo lontanamente una trasmissione del genere? Possibile che l’opinione pubblica non riesca a ribellarsi con forza a questa TV spazzatura? Possibile che non esista un garante in grado di restituire etica là dove pare essersi persa?
E’ vero il pubblico ama i programmi senza contenuto, quelli dei divetti da quattro soldi imbellettati e impomatati da far seriamente dubitare sulla loro identità sessuale e forse se fossero equilibrati con spettacoli di più elevata caratura andrebbero anche bene, ma accettare un simile scempio lo trovo abominevole. Dove arriveremo di questo passo? Metteremo in piazza anche le torture o le lapidazioni per “fare i diversi”, per stupire o per “sensibilizzare le persone”? Strano concetto, questo di creare attenzione su un problema, speculando sulla disperazione dei malati.
E dire che il mondo si lamenta ancora degli orrori partoriti dal secondo conflitto mondiale. Due pesi e due misure. Diverse maniere di concepire la “vergogna” in base a quanti soldi porta in tasca. Quando si tratta di denaro e potere ogni cosa diventa lecita. Che schifo!


Foto tratta da Yahoo Film - La ricerca della felicità -
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.