My Blog

Io osservo e costruisco storie

Ho un vizio quando mi ritrovo all'interno di locali affollati di gente. Un vizio che forse è figlio della mia anima di scrittrice. Un vizio relativamente "rischioso" se non sto attenta a dominarlo. Io mi perdo a osservare la gente. Sì. Mi smarrisco in un marasma di pensieri guardando chi mi sta di fronte e di fianco. Studio i particolari del volto. L'abbigliamento. La maniera di parlare e di muovere le mani. E mentre lo faccio, costruisco su quelle facce storie. Storie di vita che potrebbero riversarsi nei racconti o magari nel libro. È incontrollabile questa tendenza. Sono naturalmente attirata dal non sapere l’esistenza degli sconosciuti. Dal dover dedurre l’indeducibile da estranei seduti ai tavoli, in preda alla febbre del ballo e in piedi, appoggiati con le spalle contro il muro, a discorrere con l’amico di argomenti incomprensibili nel frastuono di mille voci confuse. Ecco perché capita che m’isoli dal contesto. Totalmente immersa in lontane riflessioni. Totalmente preda di domande senza risposta. C’è chi teme i miei silenzi, non sapendo come gestirli. C’è chi li comprende e non se ne stupisce. C’è chi, invece, brama di distruggerli, per richiamare la mia attenzione. Alle volte ci riesce. Altre no. In altre occasioni ripiombo nell’atonicità dei sensi.
Ma ci sono anche momenti in cui rubo uno sguardo e mi scappa un sorriso.


Foto di Puf-puf
http://www.deviantart.com/
http://puf-puf.deviantart.com/
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.