My Blog

La vecchia sul tetto che scotta


Ebbene sì. Le nostre avventure metropolitane proseguono a ritmo di volantini inseriti ovunque sia possibile lasciarli. Il nostro marchio è inconfondibile. Il nostro passo felpato. La nostra cocciutaggine esemplare. Riusciamo dove altri hanno fallito! E c’è da dire, anzi da sottolineare, nonostante le mille difficoltà incontrate. L’ultima è stata una vecchiaccia appostata stile avvoltoio sul balcone di casa sua, alle sette e mezza. A guardarla mi sono resa conto che è proprio vero quanto si vocifera in giro: più si va avanti con l’età, meno si dorme. La signorona se ne stava seduta a puntare prima strada e macchine e poi, ovviamente, noi povere lavoratrici. Osservandoci con aria scorbutica ha esordito ad alta voce così: “No, qui non mettete niente”. Ora pace se uno citofona per farsi aprire al mattino presto, in questo caso i nervi sono comprensibili. Pace se stai salendo in auto e non vuoi avere roba appiccicata sul vetro. Ma se fuori e ripeto fuori, c’è la cassetta apposta per i depliant e compagnia, cosa te ne frega a te donna barbuta? Mistero. Mistero di scarso interesse perché non ci siamo arrese. Concluso il giro, abbiamo ripercorso la stessa via per mollargli la roba. Assurdità! Oltre alla tizia s’era aggiunto il marito e un’amica. Tutti e tre a fissarci. Spratz allora temeraria come sempre, si è attaccata pelo pelo al muro dell’edificio e allungando la manina ha portato a termine la missione.
Non esiste ostacolo che non possa essere abbattuto.
Elys e Spratz: due nomi, una garanzia.
Forse!

Foto di .....antonio.....
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.