My Blog

Pensieri altalenanti

Sono di cattivo umore in questi giorni. Di cattivo umore e senza ispirazione. L’assenza di creatività mi snerva anche perché ho in testa due personaggi, Iris (o Samantha) e Luca, con gran parte della loro storia ben presente nella testa e non riesco a buttare giù una riga decente. Dico una. Sono tabula rasa. E tale situazione mi snerva. Oddio se andiamo per il sottile il mio livello di tolleranza è vicino allo zero assoluto, quindi è facile immaginare quanto possa girarmi storta.
Detesto viaggiare su lunghezze d’onda negative. Vorrei tornare ad essere positiva. Capiterà tra un po’. Almeno spero o dovrò farmi un’iniezione di valium.
E poi vorrei innamorarmi sul serio di qualcuno ed essere ricambiata. Tornare a provare quelle emozioni, quella sorta di stordimento perenne e d’imbarazzo, quell’incertezza di non sapere cosa pensi lui. Ogni tanto mi viene davvero il timore, anzi il terrore, d’essere destinata a restare sola a vita. Senza un compagno. Fortuna che io sono dell’idea che il futuro ce lo costruiamo passo dopo passo, con costanza e coraggio. Se appartenessi alla categoria del “tanto tutto è già scritto” impazzirei.
Il 7 marzo dovrei partire alla volta di Faenza per ritirare il premio di un concorso letterario vinto grazie ai voti ricevuti dal pubblico (grazie a tutti quelli che mi hanno votata!). Non so immaginarmi il giorno della manifestazione e non so neanche se il mio cervello elaborerà correttamente la cosa. Sono negata in certe cose. Non mi piace stare al centro dell’attenzione e avere gli occhi puntati addosso. M’innervosisce tremendamente. Con lo studio è diverso. Quando devo sostenere un’esame mi viene fuori il sacro fuoco della determinazione, la cieca voglia di farcela, di sbaragliare tutti e d’ottenere un bel voto (visto anche quanto mi danno ogni volta per ogni materia).
Ma per quanto riguarda la scrittura è diverso. Mi esce fuori la vergogna, la timidezza, una sorta di pudore nel vedere facce estranee associare un mio racconto al mio viso. A me. E dire che la vicenda in questione non ha l’impatto di “Nove”.
Staremo a vedere come andrà. In fondo devo ancora prenotare l’albergo…

Foto di J-hime
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.