My Blog

Quando nasce una storia


Credo che le mie storie nascano, si sviluppino e prendano concretezza a partire da uno o più personaggi. Non riesco mai a concepire una trama e in relazione a questa i protagonisti. Il mio processo creativo procede in modo diametralmente opposto. Anche stavolta è andata così.
Prima un volto. Poi l’immagine nitida di una scena e quindi tutto il resto.
Al momento non ho ancora scritto nulla del nuovo romanzo perché non ho il tempo materiale per farlo. L’inizio della stesura è rinviata ad ottobre, in un periodo meno stressante soprattutto a livello di studio/università. Sto solo segnando una grande quantità di appunti su post-it e agenda. Ho stabilito quale sarà l’ambientazione, i nomi (ne manca giusto qualcuno) e più o meno i punti focali del plot.
Non sarà un libro “leggero” e “di facile digestione”. Fin dall’incipit si cadrà all’inferno e tale consapevolezza mi preoccupa un po’ per le reazioni che può suscitare in chi lo leggerà/valuterà. Però ho stabilito di realizzarlo perché la vicenda mi scalpita troppo dentro per metterla a tacere e non voglio incatenare le mani, farmi vincere dalle paranoie e tradire me stessa, quello che sono e voglio raccontare.
Nel processo di crescita si finisce con il prendere un determinato indirizzo, a focalizzarsi su un genere cercando di seguire il più possibile il proprio sentire personale. Me ne sto rendendo conto lentamente ma posso almeno dire che a distanza di anni la mia direzione verte sicuramente su una narrativa di stampo realistico. Io punto a rappresentare la vita e spero un giorno di riuscire a trascinare un ipotetico lettore nelle viscere della pagina come se guardasse un film.
Intanto mi crogiolo ad immaginare cosa verrà fuori dalla parte “nera” di me. Sarà una bella sfida. Incrocio le dita sperando di vincerla.





Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.