My Blog

Giallolatino: la premiazione.


Ce l’ho qui di fronte a me il libro scaturito dal concorso Giallolatino. Un’antologia aperta da tre autori conosciuti quali Enrico Luceri, Silvia Rocca e Andrea Carlo Cappi. Leggere il mio nome su questa carta mi sembra strano, soprattutto perché essere selezionata tra più di duecento partecipanti non è cosa da poco per una che non ha mai scritto gialli e ha spedito “Spezzati” tanto per provare. La premiazione di sabato è stata bella, originale e dinamica, con un Pinketts in grande forma a condurre la discussione.
Su un punto soprattutto mi trovo in perfetta sintonia con lui: la letteratura è contaminazione. Ogni buon libro che si rispetti è composto da tanti elementi dosati nella giusta misura. Sembra una cosa ovvia ma in realtà non è così. Spesso si leggono romanzi intrappolati nelle maglie di un genere, come se si dovesse seguire la ricetta per un piatto. Le opere migliori sono quelle che “sono sempre altro”. Poliziesco sì ma non solo. Noir sì ma non solo. Quando sono stata chiamata sul palco, come al solito, non ho detto una parola, anzi, mi hanno dovuta fermare per farmi voltare verso il fotografo perché appena presa la pergamena “me la stavo dando a gambe”. Amici e parenti volevano prendermi a sberle. Ma io ero davvero tanto imbarazzata. Talmente tanto che a cena quando si è avvicinato Gianluca Campagna, l’organizzatore della manifestazione, per complimentarsi con me (casualmente stavamo mangiando nello stesso ristorante) il cervello si è spento. Non sono riuscita a spiccicare una frase decente e alla fine quando mi ha stretto la mano ha dovuto chiedermi: “Se mi ricordi anche come ti chiami è perfetto”. Dovrò migliorare questo lato di me.
Per il resto mi sto godendo un po’ di riposo dopo lo stress dell’esame universitario andato benissimo. Ho anche ripreso a scrivere e a valutare testi per la casa editrice con cui collaboro mentre aspetto che l’agente mi riconsegni “Memorie di noi” post editing. Quando arriverà quel momento inizierà un'altra attesa. L’attesa di sapere se riuscirà a farmi pubblicare. Incrociamo le dita!


In foto la copertina dell'antologia.
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.