My Blog

Aspettare per correre lontano


Non esistono fili invisibili che tengono legate le persone o almeno non per tutti. Fino ad ora ho conosciuto una varietà di gente che alla fine si è persa perché ha scelto d’isolarsi con la ragazza di turno o peggio ha avuto una regressione ai tempi dell’adolescenza. Niente donne intorno che altrimenti gli si rovina l’immagine di single in cerca di corpi.
È una questione di mentalità in fondo ed io non ne posso sinceramente più di discorsi ridotti al grado zero o di sentirmi “strana” solo per amare la cultura, lo scrivere e per trovare bello assistere ad un’esibizione live o ad uno spettacolo teatrale. Sono quasi dieci anni che mi dilanio sui libri e adesso che sto per raggiungere il traguardo della laurea trovo logorante nascondere chi sono e adattarmi al vuoto. Eppure con le amiche di sempre sappiamo ridere di stupidate e ci piace “fare le bambine”, andare al cinema e minacciarci a vicenda con le telefonate anonime. La differenza però è che siamo anche altro. Ha ragione Francesca quando mi dice “quel tipo non fa per te che non sapresti di cosa parlargli” e ce l’ha anche Silvia quando sostiene “quelli non sono adatti a te”. Ma allora chi è per me? Cosa devo fare?
È una domanda da lasciare in sospeso al momento. Nei prossimi mesi la mia attenzione sarà focalizzata solo sulla stesura della tesi e la preparazione degli ultimi esami. Non ho intenzione di permettere alla stupidità di alcuni di distrarmi da uno degli obiettivi. Dopo, libera di correre, vedrò di cambiare aria.




Foto di Highway99
Licenza Creative Commons
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.