My Blog

Un posto chiamato casa



Mi sentivo a casa stesa sul tuo corpo a percepire il tuo respiro. Petto contro petto a raccontarci il nostro silenzio. Fluivano liberi i pensieri come le illusioni e le bugie regalate al fiato del giorno. A un sole che aveva rubato l'ombra alla notte e che non ho saputo vedere, convinta fosse luce. Resta solo carta vetrata sul cuore adesso  e un tramonto senza più parole da spendere e mani da stringere.



Foto di harold.lloyd
Licenza creative commons
http://www.flickr.com/photos/safetylast/
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.