My Blog

Non si può scappare per sempre



Dimmi pensavi davvero che avrei pianto in eterno la tua assenza accusandomi di colpe non mie e aspettando paziente il tuo ritorno? Credevi sul serio che avrei continuato a permetterti di passeggiare tra le mie parole, qui e altrove, glorificandoti della tua blasfemia e lustrandoti le antenne sulla mia sofferenza?
Non ti avrei cacciato di mia iniziativa perché volevo lo facessi tu, per una volta, rendendoti conto di non avere più alcun peso nella mia vita.
Ma la tua vigliaccheria non conosce limiti purtroppo e allora ancora una volta ho preso in mano io le cose, annientando ogni traccia di te rimasta sospesa nell’etere. Ed è un sollievo averlo fatto. Dichiararti a chiare lettere che non sei neanche più un fantasma ma solo vuoto.
Resta lì, fantoccio di cera. Le tue lettere verranno fagocitate dalla tua assenza di emozioni, dal tuo egoismo e dalla tua incapacità di nutrire rispetto verso l’altro.
Non riesci neanche più a suscitarmi pena. Sei nulla, una macchia scura sul passato che andrà via, mangiata dai giorni. La vita prima o poi porta il conto. Ricordartelo quando arriverà il tuo e accoglilo a braccia aperte: non si può scappare per sempre.

Foto di Alice Popkorn
Licenza Creative Commons
Posta un commento

Deserti di cioccolato Designed by Templateism | MyBloggerLab Copyright © 2014

Powered by Blogger.